NICOLOSI

La Porta dell'Etna

itzh-TWenfrdejarues

Nicolosi Città dei Motori

unesco
ETNA

 

FacebookTwitterPinterestNicolosi Etna Google PlusNicolosi Etna Foursquare
Pin It

Monastero benedettino Beato "G.B. Dusmet"

«Quando sono stato a Catania, l’arcivescovo della città etnea, Mons. Luigi Bommarito mi chiese se fosse possibile avere lì una presenza benedettina; scegliemmo allora un sito su di una collina vicina alla città, nelle vicinanze delle rovine di un antico monastero del 1136. Acquistammo 80.000 metri quadri di bosco, da annettere al monastero. Il 25 settembre 1994 ci fu la posa della prima pietra, e nel 1996 inaugurammo il nuovo monastero dedicato al Beato Giuseppe Benedetto Dusmet, monaco benedettino e amato Cardinale-Arcivescovo di Catania».

Abate Benedetto Maria Chianetta

 Il Monastero G. B. Dusmet sorge a Nicolosi in Via Grotta delle Palombe in prossimità della Pineta dei Monti Rossi. Fu costruito nel corso degli anni '90 per volere Monasterobenedettinodell'allora Vescovo di Catania Mons. Luigi Bommarito e grazie all'impegno e alla dedizione dei monaci benedettini guidati dall'Abate Benedetto Maria Chianetta. Tra i vari siti plausibili, venne scelto proprio Nicolosi in quanto già dal 1136 a Nicolosi era presente un antico monastero benedettino (Monastero di San Nicolà la Rena), attuale sede del Parco dell'Etna. Così il 25 settembre del 1994 venne posta la prima pietra del nuovo monastero e due anni dopo venne inaugurato e intitolato al monaco benedettino e amato Cardinale Giuseppe Benedetto Dusnet, Arcivescovo di Catania, proprio il 25 settembre del 1996 giorno della celebrazione liturgica del Beato.

Presso il Monastero si trova il quadro del Beato Giovanni Paolo II eseguito dal maestro Elio Ruffo, icona del progetto "Le Care Montagne che parlano di Dio".
Recentemente è stato inaugurato il "Sentiero della Regina" che congiunge idealmente il Monastero di San Nicolò La Rena con il Monastero Benedettino G.B. Dusmet. 

ozio_gallery_nano

 

 

 

Comments powered by CComment