NICOLOSI

La Porta dell'Etna

itzh-TWenfrdejarues

Nicolosi Città dei Motori

unesco
ETNA

 

FacebookTwitterPinterestNicolosi Etna Google PlusNicolosi Etna Foursquare
Pin It

Sentiero Schiena dell'Asino

Tempo di percorrenza : 3 ore circa
Schiena dell'Asino - Etna

Dislivello:  200 m

Lunghezza: 5,5 Km

Difficoltà: Facile-Medio

Quota di partenza e di arrivo:  1850 m. slm - 2025 m. slm

Abbigliamento tecnico:  Classica attrezzatura da montagna per ripararsi dal freddo e preferibilmente scarpe da escursionismo per evitare difficoltà legale al materiale lavico presente lungo il percorso

Percorribilità: Solo in trekking

  La Valle del Bove rappresenta uno dei posti più belli da visitare sull'Etna. Uno spettacolo naturale di straordinaria bellezza che lascia sbalordito chiunque lo abbia visto. Tra i sentieri che permettono di arrivare sull'orlo della Valle del Bove vi è il sentiero "Schiena dell'Asino". 

 Questo percorso si snoda sul versante meridionale dell'Etna ed ha inizio a pochi passi dalla zona del Rifugio Sapienza. Partendo dal piazzale Rifugio Sapienza, l'ingresso si trova lungo la strada provinciale 92 in direzione Zafferana Etnea, in corrispondenza del primo incrocio  che porta a Pedara (S.P. Salto del Cane). Fuori dalla sbarra di colore verde in ferro èSentiero Schiena dell'Asino, Etna presente un piccolo slargo dove si può lasciare l'automobile. L'inizio del percorso è caratterizzato da un bosco in pino laricio, opera di un rimboschimento della forestale e da un sentiero con fondo pietroso. Si tratta della parte più impegnativa del tracciato, con una pendenza che supera in alcuni tratti il 10%. 

  Dopo poche centinaia di metri, si perviene a un pianoro dove subentra la vegetazione endemica. Da qui, il resto del sentiero, in terra battuta, non presenta pendenze elevate ed è quindi percorribile senza grandi difficoltà. Lungo il sentiero, è possibile ammirare, quantomeno nelle giornate più limpide, a destra la città di Catania e di fronte il Mar Jonio. Proseguendo lungo il sentiero, si giunge ai bordi della Valle del Bove dalla quale è possibile ammirare le colate laviche più imponenti degli ultimi anni. Si consiglia di intraprendere il percorso durante il periodo primaverile in modo da poter godere dei colori offerti dalla flora endemica molto ricca, tra cui la Saponara, la Viola dell'Etna, il Romice, la Peverina, il Cerastio, e in estate le spettacolari Schiena dell'Asino - Etnavarianti di giallo offerte dalla Ginestra dell'Etna, dal Senecio e dal Tanaceto.  Non è raro inoltre incontrare alcune specie animali tra cui conigli e volpi e numerosi rapaci tra cui la Poiana e il Gheppio.

  Il tracciato è adatto a tutti e non sono richieste attrezzature particolari. Tuttavia è consigliabile percorrerlo con l'ausilio di una guida in modo da poter conoscere le numerose informazioni che questo territorio raccoglie in sé e conoscere le varie sfaccettature che arricchiranno senza dubbio l'escursione. Il sentiero è percorribile in ogni stagione a meno che non sia presente la neve. Con delle torce è possibile percorrere abbastanza agevolmente il sentiero al tramonto, in modo da poter osservare la lava nella notte e poter ritornare senza particolari difficoltà .

  Il sentiero è poco adatto alla percorrenza in MTB a causa della presenza di sabbia e rocce vulcaniche, mentre in inverno si presta bene alla percorrenza con le ciaspole purché si presti la massima attenzione. Per il ritorno è necessario percorrere in senso inverso il percorso.

Sentiero Schiena dell'Asino, Etna SudMappa, altimetria e tracciato gpx del sentiero didattico possono essere trovati a questo indirizzo.  



 

 

 

 

 

 

 

 

 

 DOCUMENTARIO ETNA - SCHIENA DELL'ASINO

ERUZIONE DELL'ETNA VISTA DALLA SCHIENA DELL'ASINO

DOCUMENTARIO SCHIENA DELL'ASINO - ETNA

ERUZIONE DELL'ETNA VISTA DALLA SCHIENA DELL'ASINO

ozio_gallery_nano

 

Schiena dell'Asino, Etna, Valle del Bove, Sentiero, Percorso, Escursione, Excursion, Escursioni Naturalistiche, Serra del Salifizio, Serra delle Concazze, Sicilia

 

 

 

 
 
 
 
 

Comments powered by CComment